Statistiche
Visite Oggi: 19
Visite Ieri: 110
Visite nel mese: 3945
Visite totali: 329793
Stats dal: 2002-01-01
Social
Home

Benvenuto sul sito dell'Associazione Italiana Piante Carnivore

AIPCMagazine - numero 2/2016

Carissimi Soci,

vi comunichiamo che il secondo numero dell'anno è stato inviato in tipografia e settimana prossima sarà consegnato all'ufficio postale per l'invio ai soci. Considerate le normale tempistiche per la spedizione, il magazine vi sarà recapitato a casa a partire dall'ultima settimana di luglio.

In questo numero troverete una serie di interessantissimi articoli dedicati ad alcune popolazioni italiane di Pinguicula. Partiremo dalla Sardegna, dove è stata scoperta una popolazione di P. sehuensis, la prima di tutta la regione. Dalla Sardegna ci sposteremo poi in Calabria dove vi racconteremo di una stazione P. hirtiflora var. hirtiflora che a causa di una recente inondazione rischia di scomparire completamente. 
Termineremo poi il numero con una descrizione di tutte le nuove piante carnivore scoperte nel corso del 2015

Buona lettura e buone vacanze estive!

Ultimo aggiornamento (Domenica 10 Luglio 2016 16:15)

 

Le Carnivore al Museo - incontri al Museo di Brescia

Proseguono anche per tutto il 2016 gli appuntamenti de "Le Carnivore al Museo", una serie di incontri a tema organizzati grazie all'impegno dei soci bresciani di AIPC che da anni portano avanti questa fantastica iniziativa che permette a soci, coltivatori e curiosi, di conoscere qualche interessante particolare sulle piante carnivore.

Anche per quest'anno tutti gli incontri saranno aperti al pubblico, gratuiti e si svolgeranno dalle ore 20.30 alle ore 23.00 presso la saletta interna del Museo di Scienze Naturali di Brescia.

Il primo incontro è previsto per Venerdì 15 Luglio e il tema della serata sarà: "Mostra di piante carnivore provenienti da tutto il mondo: esposizione dei soci AIPC".

Di seguito potete trovare il volantino pubblicitario ed il calendario di tutti gli incontri.

Vi invitiamo a partecipare numerosi, saranno bellissime occasioni di incontro!

Sito del museo

Volantino degli incontri

Museo di Scienze Naturali di Brescia, Via Ozanam 10 (proprio di fronte alla clinica ospedaliera "Città di Brescia")

Ultimo aggiornamento (Giovedì 07 Luglio 2016 23:59)

 

AIPCMagazine - numero 1/2016

Carissimi Soci,

vi comunichiamo che il primo numero dell'anno è stato inviato in tipografia. Considerate sia le tempistiche necessarie per la stampa sia quelle per la lavorazione da parte dell'Ufficio Postale, se non ci saranno problemi il numero vi verrà spedito all'incirca ad inizio Aprile.

In questo numero troverete quattro interessantissimi articoli. Due di questi ci porteranno virtualmente in natura alla scoperta sia di Drosera magnifica, la più grande drosera delle Americhe e una tra le più grandi al mondo, sia di numerose Nepenthes dell'arcipelago delle Filippine. Seguiranno due articoli più tecnici che ci insegneranno a realizzare spettacolari foto alle nostre bellissime piante e a costruire un impianto di nebulizzazione ecosostenibile per Nepenthes che funziona grazie all'energia pulita prodotta dal sole.

All'interno del numero troverete il bollino 2016 da applicare sulla vostra tessera associativa. Il bollino è piccolo, quindi prestate attenzione quando aprirete la busta.

Buona lettura!

 

Cardano al Campo (VA), Scuola Elementare "A. Manzoni" (2015)

Scuola Elementare "A. Manzoni"
Cardano al Campo (VA)

26 novembre 2015


Lo scorso novembre ho tenuto una breve presentazione sulle piante carnivore per due classi terze della scuola di mio figlio. Considerata la mia indole che non mi porta certo a mettermi  in primo piano ho avuto bisogno di una grande spinta da parte della rappresentante di classe che ci teneva moltissimo. Devo solo ringraziarla perché è stata un'esperienza bellissima!

Il tutto si è svolto in meno di due ore. Circa tre quarti d'ora dedicati ad una presentazione PowerPoint per spiegare ai bambini di cosa si stava parlando. In particolare mi è piaciuto porre l'accento sul fatto che le piante carnivore sono così affascinanti perché stravolgono un po' la catena alimentare e l'ordine naturale delle cose, sul perché sono state "costrette" a diventare carnivore, sull'uso più appropriato della parola insettivore visto che non mangiano hamburger e bambini. Poi sono passata alla spiegazione dei vari tipi di trappole e tecniche di cattura, integrata da varie foto di piante. Per chiudere il tutto qualche video per lasciare a bocca aperta i piccolini!

Siamo passati poi in un'altra aula per la semina. Avevo preparato un kit da distribuire ad ogni bambino con vasetto già inserito in un sacchettino di plastica per il trasporto a casa, sacchetto con torba e perlite già inumidite e nella quantità giusta per riempire il vasetto, bustina di semi e scheda di coltivazione. Per rispetto di bidelle e maestre anche un foglio di giornale da mettere sul banco per non sporcare.  I bambini sono stati bravissimi anche se vista l'età ovviamente un po' di confusione c'era ma con l'aiuto delle maestre e del mio fedele compagno di vita e di avventure Oscar ce l'abbiamo fatta. Tutti sono andati a casa felicissimi col loro vasetto seminato.

Abbiamo poi fatto mettere in fila i bambini per vedere le piante. Purtroppo io ne avevo pochissime, inoltre vista la stagione, scelta esclusivamente per problemi miei di tempo libero a disposizione, erano in riposo vegetativo, quindi orribili. Per disperazione  il giorno prima ho acquistato in un vivaio una Dionaea coltivata nelle pessime condizioni che sappiamo bene, ma almeno le trappole erano visibili.

I bambini si sono avvicinati uno ad uno e con una lente di ingrandimento hanno osservato gli ascidi di Sarracenia pieni di insetti (una cimice ancora viva!), una Drosera che per fortuna era anora particolarmente ricca di colla e la trappola di Dionaea dove nessuno ha osato mettere il dito!


Un ringraziamento particolare va a Maria Teresa Monfreda, che mi ha fornito oltre ai semi, una bellissima presentazione PowerPoint che ho usato per integrare quella preparata da me per essere in linea col programma delle classi.

Consiglio a tutti i volontari che ne avessero occasione di fare quest'esperienza!

Testo e foto a cura di Simona Castelli

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 20 Gennaio 2016 13:24)