Statistiche
Visite Oggi: 22
Visite Ieri: 143
Visite nel mese: 4585
Visite totali: 531993
Stats dal: 2002-01-01
Social
Home

Drosera purpurascens (Schlott.)


Famiglia: Droseraceae

Gruppo: Drosere tuberose

Provenienza: Australia sud-occidentale. L'area di provenienza è compresa a nord dal Monte Cooke, ad nord-est dalla località di Katanning, a sud-est da quella di Ongerup e a sud dalle città di Denmark e Albany. Molte popolazioni sono diffuse nel Stirling Range National Park. 

Habitat: Si tratta principalmente di boschi radi e brughiere. Il terreno è sostanzialmente sabbioso con forte presenza di laterite, pietre e argilla. 


La pianta si caratterizza per la formazione basale di una rosetta, dal centro della quale si erge uno stelo eretto principale oppure anche diversi steli laterali semi-eretti, più corti; all'estremità poi si ramificano in piccoli gambi che sorreggono le trappole collose. Fiorisce da luglio ad ottobre; la pianta produce numerosi fiori di piccole dimensioni con petali bianchi. 

Si tratta di una specie di drosera tuberosa in quanto durante la stagione estiva, per sopravvivere alle elevate temperature e alla deficienza d'acqua, forma dei tuberi sotterranei in cui immagazzina le energie, come i comuni bulbi, in una sorta di dormienza. Con l'arrivo delle prime piogge autunnali, la pianta si risveglia e inizia l'attività vegetativa fino all'arrivo dell'estate successiva.

Fioritura: Da luglio a ottobre

Etimologia: L'epiteto specifico purpurascens deriva dal participio-aggettivo del verbo latino purpurasco, che letteralmente significa "assumere gradualmente color porpora" in riferimento al colore rossastro che i peli fogliari (alla cui estremità si trova la ghiandola che secerne la colla e le sostanze enzimatico-digestive) assumono mano a mano che la pianta raggiunge l'età adulta. 


Note di coltivazione:

- -


Ultimo aggiornamento (Giovedì 19 Gennaio 2012 16:22)