Statistiche
Visite Oggi: 174
Visite Ieri: 213
Visite nel mese: 3012
Visite totali: 371059
Stats dal: 2002-01-01
Social
Home

Drosera whittakeri (Planch.)


Famiglia: Droseraceae

Gruppo: Drosere tuberose

Provenienza: Australia meridionale. La pianta è endemica di una regione abbastanza vasta lungo la costa sud dell'Australia: l'area è delimitata a nord e a est dalla linea immaginaria che unisce la città di Adelaide a quella di Victoria e a ovest dal Spencer Gulf (golfo). Diversi esemplari sono stati trovati poi sulla penisola di Yorke e sull'isola di Kangaroo ad essa prospiciente. 

Habitat: Boschi aperti, brughiere e praterie a pieno sole. Il terreno è costituito da un misto di sabbia, argilla, sporadica ghiaia e laterite. 


La pianta (adulta) produce trappole fogliari delle dimensioni di massimo 4 cm di lunghezza e di circa 2 di larghezza, a forma di spatola, disponendole a rosetta che può raggiungere un diametro di circa 8-10 cm. Il colore delle foglie (che dipende per lo più  dall'insolazione) varia da un verde al giallo-arancio fino al rosso. Per quanto riguarda il fiore, la pianta produce numerosi scapi fiorali alti fino a 10 cm con singolo fiore ciascuno. Petali bianchi.

Si tratta di una specie di drosera tuberosa in quanto durante la stagione estiva, per sopravvivere alle elevate temperature e alla deficienza d'acqua, forma dei tuberi sotterranei in cui immagazzina le energie, come i comuni bulbi, in una sorta di dormienza. Con l'arrivo delle prime piogge autunnali, la pianta si risveglia e inizia l'attività vegetativa fino all'arrivo dell'estate successiva.

Fioritura: Da luglio ad ottobre

Etimologia: L'epiteto whittakeri prende il nome dal collezionista australiano Joseph Whittaker (1815-1894).


Nota: Studi recenti intrapresi da Lowrie e Conrad hanno portato al riconoscimento di due sotto specie: 

- Drosera whittakeri subsp. aberrans 

- Drosera whittakeri subsp. whittakeri


Note di coltivazione:

- -

Ultimo aggiornamento (Giovedì 19 Gennaio 2012 16:18)